L’INIZIATIVA BENEFICA

Roma, parte dall’Umberto I progetto clownterapia “Un sorriso per chi soffre”

Roma, parte dall’Umberto I progetto clownterapia “Un sorriso per chi soffre”
Il progetto itinerante toccherà i principali centri ospedalieri d'Italia. Obiettivo alleviare la sofferenza psicologica e morale dei piccoli degenti

La clownterapia può fare miracoli e sicuramente può alleggerire la permanenza dei degenti più piccoli nelle strutture ospedalieri, come ci insegna l’esempio di Patch Adams. Si inserisce in questo ambito il progetto "Un sorriso per chi soffre", che partirà da Roma giovedì 16 febbraio alle ore 15.00, presso il reparto pediatrico del Policlinico Umberto I di Roma e toccherà i principali centri ospedalieri d'Italia. Si tratta di un progetto volto ad alleviare la sofferenza psicologica e morale dei degenti attraverso la clownterapia.
"Un sorriso per chi soffre" è stato realizzato con il sostegno di Grunenthal, azienda leader in ambito della terapia del dolore: "Siamo orgogliosi di sostenere e promuovere questa importante iniziativa - ha dichiarato Thilo Stadler, General Manager South Europe and Nordics di Grunenthal - Abbiamo deciso di lanciare il progetto con l'obiettivo di donare 10 giornate in altrettanti reparti pediatrici di ospedali italiani, al fine di alleviare il dolore e la sofferenza dei piccoli pazienti". L'iniziativa benefica è nata con la collaborazione di Soccorso Clown Onlus, organismo pioniere della clownterapia che opera da oltre 20 anni in Italia, portando il sorriso a circa 800mila persone tra cui bambini, genitori, familiari e anziani, creando posti di lavoro per giovani professionisti dello spettacolo