ALIMENTI

Azienda di Alatri si aggiudica primo posto Premio Biol 2017

Azienda di Alatri si aggiudica primo posto Premio Biol 2017
Il podio Biol 2017
Concorso internazionale per olio extravergine bio

Il laziale 'Olivastro' dell'azienda Quattrociocchi di Alatri (Frosinone) si è aggiudicato il primo posto del XXII Premio Biol, manifestazione che si è svolta a Ostuni, in provincia di Brindisi.
La proclamazione dei vincitori, tra i 350 oli in gara da 15 Paesi, è avvenuta nella Cittadella dell'olio bio allestita nell'ex macello comunale.
Un risultato di grande prestigio per il Lazio. A salire sul podio sono state anche le eccellenze olivicole di Toscana, secondo posto con il 'Francibio' prodotto da Franci a Montenero d'Orcia (Grosseto) e Spagna, terza posizione con il biodinamico andaluso 'Finca La Torre - Hojblanca'.
Al quarto posto si è classificato il 'Mimì Coratina' prodotto a Modugno (Bari) da Donato Conserva (che si è aggiudicato dunque anche il BiolPuglia).
Il presidente del Parco Dune Costiere Enzo Lavarra, ex parlamentare europeo – Commissione agricoltura, inaugurando a Ostuni il XXII Premio Biol, concorso internazionale per i migliori extravergini biologici al mondo, aveva detto che “qualità dell’olio bio e salvaguardia ambientale sono i due cardini del prezioso lavoro del Biol per operatori e consumatori, un patrimonio di sapere costruito negli anni a livello internazionale, in simbiosi con la scrittura della Carta europea dell’agricoltura sostenibile”.
Il Premio Biol è patrocinato da Ministero delle Politiche agricole, Ifoam e AgribioMediterraneo, mentre i partner sono Ente Parco delle Dune Costiere, Gal Alto Salento, Università di Bari e di Foggia, Associazione Dialoghi Fluidi, Fondazione Dieta Mediterranea, Itas Pantanelli di Ostuni, Chemiservice, Consorzio Puglia Natura, Biolitalia, Agap, Rete Utile Buono e Bio.
Ad aggiudicarsi, poi, il Premio BiolPack (miglior accoppiata etichetta-packaging assegnato da una specifica giuria di esperti in comunicazione e marketing) il total white del sivigliano 'Egregio', giudicato "puro, semplice, efficace", con menzione speciale al barese De Palma e al greco Arbor Beato.
Infine, un panel di 60 ragazzi ha affiancato i giurati senior per assegnare il BiolKids: il pugliese 'Picholine' della fasanese Profumi di Castro - Adriatica Vivai.

Categoria:

Regione: